MED_COM_essen_SANITAS_02125_D3S3352.jpg

Quando la gravidanza tarda ad arrivare

Quando la gravidanza tarda ad arrivare

Per la maggior parte delle donne il desiderio di maternità si esaudisce entro un anno. Se la gravidanza tarda ad arrivare, ci sono diverse possibilità per rilassarsi e aumentare le possibilità di concepimento. Le abbiamo elencate per voi qui di seguito.

Lettura consigliata:

  • «La cura dell’infertilità. Un metodo naturale per concepire e partorire bimbi sani»  Randine Lewis, Edizioni Mediterranee (12 marzo 2014)
  • «Scintilla di vita. Cercare una gravidanza in modo naturale» di Dr. Guido Cimurro, Youcanprint (1° agosto 2012)

Atteggiamento: fondamentalmente avere figli significa fare compromessi. Inoltre, la nascita di un figlio influisce sulla vita sociale, professionale e sulla situazione finanziaria. Non tutti vogliono un figlio, ma si sentono messi sotto pressione dalla società o dal loro ambiente. La decisione dipende dal proprio atteggiamento nei confronti dei bambini o della famiglia in generale, dal rapporto con i propri genitori e della concezione che abbiamo di noi stessi come genitori. Questa predisposizione mentale può cambiare nel corso degli anni o a seconda dei partner.


Medico/centro fertilità: se avete la sensazione che ci sia un problema, vi consigliamo di rivolgervi al vostro ginecologo o a un centro fertilità.


Assistenza medica: è normale che una gravidanza tardi ad arrivare. Anche se la coppia è (fisicamente) sana. Spesso si ricorre troppo presto a cure invasive, ovvero a interventi medici sul corpo al fine di ottenere una gravidanza. In fin fine la decisione spetta alla coppia. In ogni caso vi consigliamo di avere innanzitutto pazienza e di rilassarvi. Se a un certo punto ritenete che sia inevitabile ricorrere all’aiuto di un medico, di seguito trovate alcune informazioni preliminari.


Quando è necessario l’intervento di un medico: si tratta di una domanda personale che fate bene a chiarire con il vostro medico. E attenzione: quasi tutte le donne e gli uomini possono attraversare un periodo di infertilità (detta anche fertilità ridotta o subfertilità) dovuta a una situazione difficile come p.es. crisi personali e/o forti cambiamenti. La fertilità è dunque un processo complesso che richiede sintonia tra corpo, anima e fattori sociali.


Accertamenti medici: di seguito indichiamo soltanto dei semplici accertamenti; se non sono in grado di determinare la causa dell’infertilità, ci sono ulteriori procedure diagnostiche, più onerose e invasive, ma che vale la pena provare. Vi preghiamo di informarvi presso il vostro medico e di richiedere un secondo parere.

  • Spermiogramma del vostro partner
  • Esame esterno del vostro partner (p.es. varici ai testicoli)
  • Accertamento della regolarità dell’ovulazione
  • Dopo vari aborti spontanei o parti prematuri: il tessuto espulso è stato analizzato per vedere se sussistono dei danni cromosomici? Ha avuto luogo una consulenza genetica?
  • In caso di ovulazione regolare: ci sono indicazioni di un disturbo ormonale (insufficienza luteale, prolattina)?
  • Se non sussiste un disturbo ormonale: esame del collo dell’utero (cervice); osservare e documentare il muco cervicale durante l’intero ciclo
  • In caso di ovulazione irregolare: ricerca di indicazioni di una sindrome dell’ovaio policistico (nessuna mestruazione, nessuna ovulazione e piccole cisti), isteroscopia (miomi, polipi, aderenze, malformazioni), laparoscopia (ostruzione delle tube di Falloppio, forma anomala dell’utero, delle ovaie e delle tube); isterosalpingografia (pervietà delle tube)
  • Accertamento dei fattori RH di entrambi i partner
  • Esame del sangue per determinare se vi sono disturbi della coagulazione
  • Esame degli ormoni tiroidei per determinare se sussiste un disturbo della tiroide
  • Esame del metabolismo glucidico (diabete?)
  • Esame per determinare se esiste una malattia autoimmunitaria o una disfunzione del sistema immunitario
Indicazione giuridica Colofone