MED_SEN_schwangerschaft_006-16-Schwanger-am-Fenster-070-K1.jpg

Una casa a misura di bambino

Un bambino ha bisogno di spazio fin da subito, anche se inizialmente poco. Inoltre, ha bisogno di un ambiente dove non ci sono pericoli dietro a ogni angolo e che può scoprire di propria iniziativa. Ciò non vale solo per gli spazi interni, ma anche per quelli esterni: è importante che i bambini a partire da circa 4 anni possano giocare liberamente all’aperto senza essere controllati costantemente, perché i pericoli sono troppo alti, ad esempio a causa del traffico. Il gioco libero rafforza l’autonomia e l’autostima. Riflettete quindi già prima della nascita su come potete trasformare casa vostra a misura di bambino.

Dintorni: conviene abitare in un quartiere con traffico lento (zona 30) o con superfici verdi, che possono essere raggiunte rapidamente e senza pericolo dalla propria casa. Già soltanto un piccolo giardino dietro casa è un paradiso per i bambini.


Balcone/terrazza: anche un piccolo balcone può essere una bellissima oasi all’aria aperta per il vostro bambino. Nei suoi primi anni di vita è importante prestare attenzione all’altezza e alla sicurezza del parapetto.


Arredamento in generale: state attenti che i rivestimenti del pavimento, le pareti, i mobili e gli elementi decorativi siano privi di sostanze nocive.


Fasciatoio: non lasciate mai il vostro bambino solo sul fasciatoio. Per evitare cadute, il fasciatoio dovrebbe avere bordi laterali possibilmente alti e un’elevata stabilità.


Mobili: la stabilità è un elemento importante per tutti i mobili e gli elementi decorativi di tutta la casa perché non passerà molto tempo fino a quando vostro figlio tenterà di alzarsi tenendosi a questi oggetti.


Letto con sponde alte: la distanza delle sponde dovrebbe essere sufficiente da evitare lo strozzamento.


Cassetti e armadi: è consigliabile chiuderli con chiusure di sicurezza e bloccacassetti; a seconda del contenuto e per evitare che il bambino si schiacci le dita.


Porte: i bloccaporte permettono di evitare dolorose contusioni alle dita. I cancelletti evitano che il vostro bambino entri in un locale dove potrebbero esserci dei pericoli.


Prese: sono in vendita prese con protezione integrata per i bambini. Potete però anche equipaggiare le vostre prese con protezioni da incollare, infilare o avvitare.


Apparecchi elettrici: prestate attenzione che gli apparecchi elettrici e i relativi cavi non possano essere raggiunti dal vostro bambino.


Spigoli e angoli: i paraspigoli evitano lesioni a causa di urti o cadute.


Scale: anche in questo caso sono in vendita cancelletti per impedire l’accesso.


Sostanze e oggetti pericolosi: coltelli, forbici, detersivi, medicinali ecc. devono essere conservati fuori dalla portata dei bambini e in armadi chiusi a chiave.


Tappeti: i tappetti antiscivolo evitano che il bambino scivoli e inciampi.


Bastoni per tende: verificate che siano ben fissati, visto che può succedere che il bambino tiri le tende.


Cucina: oltre ai normali apparecchi elettrici come tostapane, bollitori e microonde, sono soprattutto i fornelli a essere un problema. La barriera per fornelli protegge le piccole mani da scottature. È possibile coprire i pulsanti e sulla porta del forno si può installare una griglia di protezione o un blocco di sicurezza.

Indicazione giuridica Colofone