MED_SEN_schwangerschaft_006-16-Schwanger-Tisch-046-K.jpg

La protezione migliore per il vostro bebè

La protezione migliore per il vostro bebè

Perché l’annuncio prenatale

  • Protezione in caso di complicazioni
  • Ammissione senza esame dello stato di salute
  • Prestazioni complementari in caso di infermità congenite

Assicurazione complementare con stipulazione assicurativa prenatale
Annuncio durante la gravidanza. Nessun esame dello stato di salute. Copertura vale dalla nascita.

Assicurazione complementare senza stipulazione assicurativa prenatale
Annuncio dopo il parto. La copertura vale dal 1° giorno del mese successivo all’esito positivo dell’esame dello stato di salute.

Assicurazione base
Annuncio possibile fino a 3 mesi dopo il parto. Copertura vale sempre dalla nascita.


Protezione in caso di complicazioni
Al momento del parto il bebè è protetto dall’assicurazione della madre. Pertanto, per il neonato nato sano Sanitas si fa carico dei costi ospedalieri in base all'assicurazione della mamma. Nel caso in cui insorgano delle complicazioni e il bebè abbia bisogno di cure ospedaliere, i costi sono presi a carico dall’assicurazione del bimbo. Anche per questo è importante riflettere prima della nascita sul grado di copertura assicurativa che desiderate per il vostro bambino.

 

Ammissione senza esame dello stato di salute

Se stipulate le assicurazioni complementari per il vostro bambino già durante la gravidanza, avrete la certezza di averlo coperto in modo completo e senza riserve sin da quando viene alla luce.

In caso di annuncio prenatale Sanitas ammette il nascituro senza esame dello stato di salute alle seguenti assicurazioni complementari.

 

Assicurazioni complementari ambulatoriali

 

Assicurazioni ospedaliere

 

*Per l’ammissione a queste assicurazioni ospedaliere, almeno uno dei genitori alla data di inoltro della proposta deve aver stipulato per se stesso da almeno nove mesi la stessa assicurazione ospedaliera.

Importante: in caso di annuncio dopo il parto il bambino deve essere sottoposto a un esame dello stato di salute per tutte le assicurazioni malattia. Se viene al mondo con un'infermità congenita, di regola non viene ammesso a un'assicurazione complementare o viene ammesso solo con una riserva.

Prestazioni complementari in caso di infermità congenite

Le infermità congenite sono malattie già presenti al momento della nascita e riconoscibili entro il 5° anno d’età. Sono chiaramente definite dalla Confederazione e comprendono fra le altre cose malformazioni quali schisi del palato o sordità congenita. Fino al compimento del 20° anno d'età, i costi per le prestazioni base mediche necessarie vanno a carico dell'Assicurazione per l'invalidità (AI).

Determinate cure delle infermità congenite sono pagate esclusivamente dall’assicurazione complementare. Come per esempio la terapia craniosacrale o l'osteopatica.


Volete stipulare l’assicurazione complementare più adatta al vostro bebè o avete delle domande? Basta telefonare gratuitamente al nostro numero di consulenza o compilare il formulario di contatto.

0844 160 160

Indicazione giuridica Colofone