Impresa Corporate governance Struttura aziendale Gestione integrale del rischio Compliance Indennizzi Visione e valori Sanitas in cifre Partner IT partner Medicina Distribuzione Innovazione Le nostre sedi Carriera Posti vacanti La tua missione Consulenza ai clienti Distribuzione mobile Cosa ti offriamo Dove lavoriamo Come iniziare nel mondo del lavoro Apprendisti e praticanti SMC Trainee e praticanti universitari Impegno Fondazione Sanitas Solidarietà nel mondo digitale Impegno nella promozione Ufficio della Fondazione Sanitas Challenge Award Protezione del clima Media e pubblicazioni Nei media Ufficio stampa Comunicati stampa Immagini per la stampa Pubblicazioni di terzi News Newsletter Sanitas Social Media Rivista per i clienti Sanitas Rapporto di gestione

Un cuore per lo sport per disabili

L’azione di beneficenza per PluSport tramite l’app Sanitas Active è stata un successo su tutti i fronti. È stato, così, possibile consegnare a PluSport un assegno da 7220 franchi.  

A settembre abbiamo informato i nostri clienti attraverso vari canali sulla possibilità di donare a PlusPort fino alla fine dell’anno le monete che hanno guadagnato con l’app Sanitas Active. L’azione ha avuto un’ottima risonanza. Gli utenti dell’app Sanitas Active hanno infatti donato 7220 franchi all’associazione mantello svizzera per lo sport per disabili. Visto l’ottimo esito, l’azione viene ripetuta. Alla consegna dell’assegno, René Pfister, Sponsorizzazione & Eventi presso PluSport, afferma: «Siamo molto grati della generosa donazione da parte dei clienti Sanitas. Grazie alle monete che hanno raccolto possiamo aiutare chi ne ha bisogno.»

PluSport usa i soldi delle donazioni in vari modi: 90 club sportivi regionali e oltre 100 campi sportivi per bambini e adulti vantano un’offerta di discipline sportive molto variegata che spazia da quelle tradizionali ad altre più moderne. Oppure i soldi finiscono, come in questo caso, nei fondi per mezzi ausiliari e protesi. PluSport contribuisce ai costi di nuove protesi per lo sport. Poiché le protesi vengono create su misura sono molto costose, e spesso le assicurazioni non le rimborsano.

Alla consegna dell’assegno era presente anche l’ambasciatore di PluSport, Joachim Röthlisberger. L’atleta polisportivo dall’Oberland bernese ha, tra l’altro, partecipato alle Paralimpiadi di Sochi nel 2014 nelle discipline Super-G, slalom gigante, slalom speciale e supercombinata. Il 30enne soffre dalla nascita di artrogriposi, una condizione clinica caratterizzata da rigidità articolare e muscolatura poco sviluppata, dalle spalle alle punta delle dita.

false

René Pfister e Joachim Röthlisberger di PluSport ricevono l’assegno consegnatogli da Jelena Mijacevic e Michael Suter di Sanitas (d.s.).

PluSport sport per disabili in Svizzera si impegna a favore dello sport e del movimento delle persone disabili e utilizza i propri mezzi esclusivamente a tale scopo. Inoltre, PluSport organizza vari eventi sportivi quali p.es. la giornata nazionale dello sport per disabili PluSport, tornei di calcio, giornate per provare sport moderni come l’arrampicata, il karate, il canottaggio o la vela, lo sci e altri eventi. PluSport promuove anche i giovani talenti e, insieme al settore per lo sport agonistico, fa sì che gli atleti più ambiziosi possano partecipare con Swiss Paralympic alle competizioni nazionali e internazionali.

Maggiori informazioni: plusport.ch/it