Smoothie verdi | Sanitas Assicurazione Malattia
118793695

Smoothie verdi: pollice in su o pollice in giù?

Smoothie verdi: pollice in su o pollice in giù?

Gli smoothie verdi vanno di moda. Ma sono veramente sani? La dietista Béatrice Chiari ne è convinta: le bevande verdi sono un modo semplice e gustoso per dare al corpo una bella carica di sostanze vitali.

Testo: Clau Isenring

Perché lo smoothie deve essere proprio verde?

Il motivo principale è, oltre alle sostanze vitali, la clorofilla. La sostanza colorante verde dei vegetali è uno degli antiossidanti naturali (sostanze che proteggono le cellule) più potenti. Essa è in grado di legare i radicali liberi e di eliminarli dagli spazi intercellulari. In questo modo si possono prevenire molte malattie.

L’effetto della clorofilla e quindi degli smoothie verdi è scientificamente provato?

Non è ancora del tutto provato dove e come agisce la clorofilla. Ma ci sono diversi studi che provano l’effetto antiossidante. Inoltre, uno studio dell’università Rush di Chicago ha di recente dimostrato che gli ortaggi a foglia verde hanno un effetto preventivo contro la demenza. Anche se non tutto è stato provato con studi a lungo termine, è incontestato che la verdura e la frutta siano sani: sono consigliate cinque porzioni di frutta e verdura al giorno.

Uno smoothie verde ha altre proprietà positive?

Gli smoothie verdi hanno un effetto basico a causa del contenuto elevato di verdura a foglia verde e di clorofilla. Questo è un fattore importante dato che l’organismo di molte persone è acidificato a causa del consumo di proteine animali, caffè o anche alcol. In più gli smoothie verdi regolano anche il tasso glicemico, poiché contengono poco fruttosio. Ma è anche chiaro che bevendo un solo smoothie verde non si ha un grande beneficio. Un effetto duraturo lo avranno coloro che bevono regolarmente smoothie verdi.

Serve un frullatore speciale?

Sì. Lo smoothie verde deve essere frullato molto finemente, in modo che possa essere trasportato rapidamente nell’intestino tenue dove può agire. Con un normale frullatore a immersione resterebbero troppe fibre nella bevanda. Lo svantaggio in questo caso: il calore e l’acido gastrico distruggono gli enzimi e le vitamine sensibili durante il processo di digestione.

Cos’altro va in uno smoothie verde?

Fondamentalmente si può utilizzare ogni tipo di ortaggio a foglia verde. L’ideale sono insalate verde scuro, bietola o spinaci. Le erbe selvatiche devono essere utilizzate con parsimonia, perché i loro principi attivi sono molto potenti e possono avere un effetto disintossicante troppo forte. Aglio orsino, erba cipollina e diversi tipi di cavolo, come per esempio il cavolo verde che va tanto di moda a Hollywood, hanno un gusto particolare per molte persone e sono difficili da digerire. Si possono aggiungere frutta e acqua a piacere. Personalmente utilizzo sempre verdura e frutta bio, per evitare pesticidi o altre sostante nocive nello smoothie.

Cosa non va assolutamente messo in uno smoothie verde?

Dipende se si vuole utilizzare lo smoothie come alimento o come integratore alimentare. Come integratore alimentare lo smoothie apporta al corpo vitamine e sostanze vitali. In questo caso è importante che il mix contenga solo frutta, ortaggi a foglia verde e acqua. Ma se si aggiungono grassi, noci, proteine o verdura ricca di amido, come per esempio finocchio o broccoli, lo smoothie viene trasportato nello stomaco dove viene digerito. Ma ci sono anche persone, per esempio sportivi o vegani, che combinano intenzionalmente diversi ingredienti, perché utilizzano lo smoothie non come integratore alimentare, ma come alimento completo.

Gli smoothie verdi sono consigliabili per tutti?

In linea di massima sì. L’unica eccezione sono persone che sono allergiche agli ingredienti. Gli smoothie con ortaggi a foglia verde sono ideali anche per persone che hanno uno stomaco delicato, poiché sono alcalini e possono migliorare l’ambiente gastrico. In questo caso è importante utilizzare frutta meno acida, come per esempio le bacche.

Béatrice Chiari
Dietista diplomata BSc, esperta di smoothie verdi
www.ernaehrung-chiari.ch / www.vegikochkurse.ch

Indicazione giuridica Colofone