MED_SEN_schwangerschaft_006-16-Baby_Mutter_Yoga-222-K.jpg

A cosa serve la ginnastica postparto?

A cosa serve la ginnastica postparto?

Katharina Gundermann, personal trainer per donne non ha dubbi: la ginnastica postparto non è una moda passeggera, ma un’importante forma di prevenzione e rinforzo.

Testo: Clau Isenring

 

La ginnastica postparto è solo una moda?

No, la ginnastica successiva al parto è importante e necessaria e mira a evitare danni conseguenti, come l’incontinenza. L’importante è che le neomamme scelgano un corso tenuto da una persona competente e formata in materia. Attualmente, infatti, vi sono molti programmi per mamme che sembrano ben fatti, ma si rivelano poco utili o addirittura dannosi.

 

Qual è il momento giusto per cominciare la ginnastica postparto?

È molto individuale e dipende dal tipo di parto effettuato, cesareo o naturale. All’inizio del puerperio, quindi i primi giorni successivi al parto, è sempre consigliabile rimanere a riposo. Il corpo ha lavorato molto duramente e anche lo sbalzo ormonale è sfiancante per il fisico. Normalmente, si inizia la ginnastica postparto dopo sei settimane.

 

Su cosa si concentra la ginnastica postparto?

Il primo passo consiste nel prendere consapevolezza del proprio corpo, solo dopo si comincia il rafforzamento mirato. Molte donne, infatti, non sanno che cosa sia in realtà il pavimento pelvico e quindi quale sia esattamente la parte da contrarre. Spesso non si riesce a percepire l’intera zona del bacino.

 

Quando spesso si dovrebbe fare ginnastica postparto?

La teoria dice che bisognerebbe esercitarsi tre volte alla settimana per circa trenta minuti per avere dei risultati ottimali, tuttavia una tempistica di questo genere è improponibile per la maggior parte delle donne che si trovano in questo periodo. Secondo la mia esperienza, è possibile allenarsi una volta in modo autonomo oltre al corso. All’inizio la sola frequenza del corso è sufficiente. È importante tenere sempre a mente che le star hollywoodiane e le modelle non sono un modello di riferimento: l’obiettivo della ginnastica postparto non è di dimagrire molto in fretta, ma di rimanere a lungo in forze e in salute.

 

Quando si termina la ginnastica postparto?

La saggezza popolare ci viene in aiuto con il detto: «Nove mesi per fare un bambino e nove mesi per disfarlo». In altre parole, con la ginnastica postparto ci vogliono fra i sei e i dodici mesi, a seconda di quanto è in forma, perché una donna raggiunga la forma fisica che aveva prima di cominciare l gravidanza.


Di più sull’argomento

www.katharinagundermann.ch

MED_SEN_joggen__D3S7749.jpg
Shop online Sanitas
Pronti? Via!
Indicazione giuridica Colofone