Alimentazione per la corsa | Sanitas Assicurazione Malattia
SANITAS JULI 2018 DOERK-3956.jpg

Chi ben comincia è a metà dell’opera

Anche l’alimentazione è decisiva per potersi allenare correttamente a correre. Il coach della salute Sanitas, Sandra Johnson, fa sì che i due candidati del coaching per la corsa, Nicole Abgottspon e Christoph Banik, mangino e bevano correttamente.

Già dall’inizio Sandra Johnson mette in chiaro una cosa: «Non c’è bisogno di mangiare di più solo perché si pratica sport». La cosa importante, invece, è fare pasti equilibrati con sufficienti pause tra l’uno e l’altro. L’esperta di alimentazione consiglia inoltre a Nicole a e Christoph di rinunciare ad alimenti molto grassi o molto zuccherati e a grandi porzioni prima dell’allenamento.

Mangiare quando?

In linea di massima, per entrambi i candidati la regola generale è: cibo equilibrato e facilmente digeribile e non troppe fibre, che sovraccaricano l’apparato digerente durante l’allenamento. Per una prestazione ottimale e per bruciare più grassi Sandra Johnson consiglia di mangiare due o tre ore prima dello sport.

Durante gli allenamenti che durano fino a un’ora gli spuntini non sono né necessari né sensati. «Per un’attività sportiva prolungata nel tempo una banana a piccoli pezzi è sempre la cosa migliore» continua.

Dopo l’allenamento il corpo deve rigenerarsi. Per il primo pasto dopo lo sport è ideale una combinazione di proteine, qualcosa ricco di amido come il riso e naturalmente verdura.

Bere acqua a sufficienza

«Bevete acqua a sufficienza prima di ogni unità di allenamento e non solo cinque minuti prima di iniziare» consiglia Sandra Johnson ai due candidati. Il corpo può assumere al massimo tre decilitri di liquidi ogni quarto d’ora. Per questo è importante bere regolarmente nell’arco di tutta la giornata. Durante l’allenamento non è necessario attaccarsi alla bottiglia d’acqua ogni secondo, ma si dovrebbe bere solo se ci si sente o se la bocca si secca. «A proposito di liquidi, l’acqua in genere è sufficiente» sottolinea Johnson «le bevande isotoniche specifiche sono necessarie solo in caso di allenamenti duri e prolungati.»

Le proteine sono importanti!

Il diario alimentare del coaching per la corsa Sanitas indica: l’alimentazione di Nicole e Christoph seguita finora conteneva poche proteine. Le proteine - in forma vegetale o animale - dovrebbero essere introdotte a ogni pasto. Queste, infatti, risvegliano lo spirito, aumentano il rendimento fisico, rafforzano le difese immunitarie contro le infezioni e saziano più a lungo.

MED_SEN_studenten__D3S5114_14929.jpg
Coaching della salute
Migliore qualità di vita grazie al coaching della salute
Indicazione giuridica Colofone