Prevenire le punture di zecche | Sanitas Assicurazione malattia
offset_399942.jpg

Proteggersi dalle zecche

Soprattutto se si corre spesso nel bosco o si attraversano prati, i fastidiosi animaletti-sanguisuga rappresentano, per chi corre, un pericolo non indifferente nel periodo tra marzo e ottobre. Ecco qui alcuni semplici consigli per evitare il morso di zecca.

Le zecche amano il caldo e l’umidità di ogni tipo, quindi anche il sudore. Ecco perché anche i podisti farebbero bene a seguire qualche semplice consiglio quando si avventurano nella natura.

  • Cercate di mantenervi al centro della strada riservata alle escursioni se correte nei boschi, in modo da evitare il più possibile il contatto con erba e rami.
  • Quando correte nel bosco cercate di farlo con maglie a maniche lunghe e calzini fino al ginocchio o pantaloni lunghi.
  • Scegliete indumenti e attrezzatura chiara: le zecche sono più facilmente individuabili sulle superfici chiare.
  • Utilizzate uno spray contro le zecche.

Se siete stati in un bosco oppure se avete attraversato un prato, dopo la doccia vi conviene prendervi qualche minuto per osservare il vostro corpo e controllare che non ci siano zecche. Le piccole sanguisughe amano nascondersi soprattutto nei quadricipiti o nella parte inferiore della gamba, nel poplite (quindi tra le pieghe delle ginocchia), nell’inguine, nella parte interna del gomito, nelle cavità ascellari e nella zona genitale.

Avete scoperto una zecca: e adesso?

Per saperne di più, leggete le nostre informazioni sulle zecche e su come si possono eliminare in maniera veloce e corretta.

All'articolo (solo in tedesco e francese)
Indicazione giuridica Colofone