Sani_Bienenhaus_02_14.jpg

Api – Per adulti

Un fascino per tutte le età: l’esposizione «Bienenerlebnis» del museo Burgrain

«Bienenerlebnis» del museo Burgrain

 

Un modo divertente ed emozionante per far conoscere ai vostri bambini il mondo delle api: un’escursione per visitare l’esposizione «Bienenerlebnis» presso il museo Burgrain ad Alberswil, Lucerna

 

Per maggiori informazioni: www.museumburgrain.ch

Ops! Una puntura d’ape, che fare?

 

In estate, la vita familiare si svolge prevalentemente all’aperto. E sempre in estate, le api sono molto attive. Le api sono molto importanti per la natura e per gli esseri umani, tuttavia le punture d’api sono dolorose e possono diventare molto pericolose per chi è allergico! Per questo motivo vale sempre la regola: prevenire è meglio che curare. Vi offriamo consigli utili su come evitare di venire punti da un’ape e, nel caso sia ormai troppo tardi, sui rimedi più validi.

Come proteggere i vostri bambini dalle punture d’api

  • evitate di sostare nei pressi di un’arnia
  • conservate cibi e bevande zuccherate in contenitori chiusi: fragranze dolci come profumi e dopobarba attirano le api
  • assicuratevi che i bambini non camminino scalzi nei prati in fiore
  • mantenete la calma ed evitate di scacciare o di soffiare via le api

 

Da cosa si riconosce la puntura d’ape?

  • la puntura è molto dolorosa
  • il pungiglione è conficcato nella pelle e, dopo aver punto, l’ape muore
  • La parte interessata diventa rossa e si gonfia


Cosa fare in caso di puntura d’ape

I vari metodi di intervento sono elencati in base al loro grado di efficacia. Attenzione però: in caso di dubbi o di reazioni allergiche contattate immediatamente un medico!

  • Estraete il prima possibile il pungiglione con la massima cautela. Fate attenzione a non schiacciare la sacca velenifera per evitare l’iniezione di altro veleno.
  • Trattamento con il calore: la proteina del veleno delle api si distrugge a una temperatura di   40 °C. Riscaldate un cucchiaio con dell’acqua calda o sopra una fiamma, portatelo con cautela vicino alla parte interessata e, quando si sarà leggermente raffreddato, applicatelo direttamente sulla puntura   
  • Trattamento con l’ammoniaca o l’aceto di vino: bagnate un fazzoletto con dell’ammoniaca o dell’aceto di vino e tamponate delicatamente la puntura  
  • Trattamento con le cipolle: riducete in purea delle cipolle fresche, spalmatele quindi su di una pezza e posate l’impacco attorno alla zona interessata lasciandolo agire per mezz’ora  
  • Trattamento con il freddo: avvolgete dei cubetti di ghiaccio o una borsa del ghiaccio con un panno e posate il tutto sulla zona interessata
  • Trattamento con pomate: utilizzate pomate apposite come Soventol o Fenistil

Quelle: www.bienenstiche.com

Quanto può essere pericolosa una puntura d’ape e quali sono i pericoli per le persone allergiche?

Il veleno dell’ape è costituito da una proteina tossica particolarmente forte. Per questo motivo la puntura d’ape non solo è dolorosa ma per le persone allergiche può rappresentare un serio pericolo.

 

Pertanto in caso di reazioni allergiche come forti rigonfiamenti, vertigini o insufficienza respiratoria si consiglia di chiamare immediatamente un medico!

 

In linea di massima si può dire che durante il periodo in cui sono attive le api, chi è allergico alle punture d’api dovrebbe portare sempre con sé i medicinali d’emergenza.

Indicazione giuridica Colofone