MED_SEN_sani_malen_Bild1.jpg

Riccio – Per bambini

Il riccio è uno dei mammiferi più antichi ancora esistenti. Sani vi mostra più da vicino questo animaletto spinoso. E, in più, potrete creare un riccio insieme a Sani. Buon divertimento!

L’ABC del riccio

Il riccio comune è diffuso in tutta Europa. Lo riconoscete dalle sue piccole orecchie, dal muso appuntito e dal suo pelo chiaro sul petto. Misura tra i 20 e i 30 cm di lunghezza e può raggiungere fino a 1,5 kg di peso. In media, i ricci vivono tra i 2 e i 3 anni; in alcuni casi persino fino a 8 anni.

Sapevate che un riccio adulto possiede tra i 6000 e gli 8000 aculei? Ogni aculeo ha una lunghezza di 2 a 3 cm. Servono a proteggerlo dai suoi predatori naturali quali il gufo, la volpe e il tasso. Quando il riccio si sente minacciato, si appallottola e rizza gli aculei. Tuttavia, è l’uomo la minaccia più grande dei ricci, che invadendo l’ambiente distrugge il loro habitat naturale.

I ricci hanno un udito sensibile e un olfatto molto sviluppato. La loro vista, invece, è solo mediocre. Sapevate che i ricci dormono durante il giorno? Di notte vanno a caccia di cibo e durante il giorno riposano. I ricci amano cibarsi di coleotteri, bruchi, cavallette, dermatteri, lumache e ragni.

I ricci vanno in letargo da novembre a fine marzo. Questo perché in inverno non trovano molto di cui cibarsi e preferiscono quindi riposare al caldo nel loro nido. Al loro risveglio hanno perso fino a un terzo del proprio peso corporeo. Per questo motivo assumono molti grassi in autunno che fungono loro da scorta di energia. Le loro funzioni corporee vengono ridotte al minimo e la temperatura corporea scende da 36 a 5 C°.

Riccio di fogliame

Create un riccio insieme a Sani. Potete stampare le istruzioni e il modello. Sani vi augura buon divertimento!

Indicazione giuridica Colofone