MED_B2B_buero__D3S8959.jpg

Stare seduti in modo corretto al posto di lavoro

Se il posto di lavoro non è adattabile alle proprie esigenze, la schiena ne risente. Per lavorare in modo ergonomico pasta poco.


Quattro adulti su cinque hanno già avuto dolori alla schiena oppure percepiscono regolarmente un dolorino, soprattutto nella parte bassa della schiena. I mal di schiena sono noiosissimi e in 85 percento dei casi, stando alle dichiarazioni della Lega svizzera contro il reumatismo, i medici non riescono a scoprirne le origini. Di recente sono state aggiunte alla lista dei probabili fattori scatenanti anche le fasce (tessuti connettivi).

È tuttavia evidente che se l’ergonomia sul posto di lavoro non è corretta, la schiena ne risente. A maggior ragione se si considera che chi lavora in ufficio trascorre l’80 percento del tempo seduto. Per questo è importante cambiare regolarmente posizione e fare esercizi di stretching.

Ecco come potete sistemare il vostro posto di lavoro per evitare il mal di schiena:

Sedia

  • Le cosce devono poggiare sulla superficie sedile.
  • I piedi toccano il pavimento.
  • Parte sopra il ginocchio/parte al di sotto del ginocchio e parte sopra il ginocchio/tronco formano almeno un angolo retto.
  • La distanza tra poplite e bordo della sedia dovrebbe misurare due dita.
  • La sedia dovrebbe essere regolabile in altezza e avere lo schienale flessibile (idealmente con meccanismo reclinabile).
  • Un cuscino o una palla ginnica possono rappresentare qualche opzione in più.

 



Tavolo

  • Luce naturale del giorno dal lato, schermo a 90 gradi in rapporto alla finestra.
  • L’altezza del tavolo corrisponde all’altezza del gomito.
  • Se il tavolo non fosse regolabile, adattare l’altezza della sedia. Le persone basse possono utilizzare un poggiapiedi, quelle alte alzare il tavolo.

 



Schermo, tastiera, carta

  • Paralleli al bordo del tavolo.
  • Porre i documenti tra tastiera e schermo (leggio da tavolo).
  • Chi usa due schermi dovrebbe posizionare quello principale centralmente e il secondo al lato (stessa distanza visiva).
  • La distanza tra occhi e schermo dovrebbe essere di almeno 60 a 80 cm (in caso di schermi piuttosto grandi, aumentare la distanza).
  • Bordo superiore dello schermo almeno 10 cm al di sotto dell’altezza degli occhi.
466033993
«Per il bene della vostra schiena»
Dépliant gratuito della Lega svizzera contro il reumatismo.
Indicazione giuridica Colofone