Lo sport d’inverno

Anche se ci costa molto: praticare sport all’aperto fa bene anche d’inverno, ma solo se si osserva qualche regola. Quanto intenso può essere l’allenamento, qual è l’abbigliamento ideale e come la mettiamo con il sistema immunitario? Un’analisi dei fatti.

Testo: Julie Freudiger; foto: Sanitas

Chi pratica sport all’aperto quando fa freddo si sarà sicuramente già chiesto se fa bene alla salute. Non vi è tuttavia motivo di preoccuparsi, come conferma il Dr. med. Hanspeter Betschart, medico presso Medbase Abtwil: «Praticare sport è sempre più salutare che rinunciare del tutto a fare moto.» È infatti risaputo, che l’esercizio fisico fa bene alla salute. Inoltre, lo sport rafforza il sistema immunitario. L’aria fresca è una vera e propria fonte di energia e la luce del sole attiva la produzione di vitamina D. Il freddo non è pertanto un motivo valido per fermarsi; «purché venga rispettata qualche regola durante e dopo l’allenamento», sottolinea Betschart. Ma cosa è giusto fare e cosa è invece sbagliato?

Lo sport è ideale per guarire da un raffreddore o dall’influenza sudando.

Affermazione: sbagliata

Questo mito non è soltanto sbagliato, bensì anche pericoloso. Oltre a indebolire ulteriormente il corpo, lo sport può anche mettere a rischio la salute. Betschart avverte: «Chi continua ad allenarsi anche essendo malato, rischia un’infiammazione del muscolo cardiaco che può rivelarsi anche letale.» Il principio più importante per l’allenamento invernale: fate sport soltanto se non siete malati.

È bene indossare un abbigliamento che tenga caldo per evitare che il corpo si raffreddi eccessivamente.

Affermazione: sbagliata

Chi indossa un abbigliamento troppo caldo suda più in fretta. D’inverno non è indicato portare indumenti in cotone o in lana poiché non trasportano il sudore all’esterno bensì tendono ad assorbirlo. Oltre ad essere sgradevoli, i capi bagnati che si attaccano al corpo sono anche un rischio per raffreddamenti. Per lo sport d’inverno è quindi meglio optare per indumenti funzionali indossati a cipolla.

Quando fa freddo è meglio respirare dal naso.

Affermazione: corretta

Quando le temperature si fanno gelide è meglio respirare dal naso anziché dalla bocca. Prima di raggiungere i polmoni, l’aria così inspirata viene preriscaldata e umidificata senza causare troppe irritazioni. Se la colonnina del mercurio scende sotto lo zero, è opportuno coprire la bocca, ad esempio con una sciarpa. I colpi di tosse dopo lo sport al freddo non devono tuttavia dare adito a preoccupazioni. Betschart: «Ovviamente i polmoni sono irritati dall’aria fredda. Nella maggior parte dei casi la tosse si calma in giornata. Qualora dovesse perdurare, sarebbe meglio consultare un medico.»  

D’inverno non bisogna bere molto, perché si suda di meno.

Affermazione: sbagliata

Quando fa freddo si avverte meno la sensazione di sete che quando fa caldo. Durante lo sport il corpo perde però comunque liquidi. Rispetto alle temperature normali, il consumo di energia è inoltre superiore quando fa freddo. È pertanto molto importante assicurare un sufficiente apporto di liquidi ed energia.

Dopo l’allenamento il sistema immunitario è indebolito.

Affermazione: corretta

A lungo andare lo sport rafforza il sistema immunitario. Ma subito dopo l’allenamento il corpo è più soggetto a contrarre virus e batteri. Betschart consiglia quindi di evitare i mezzi pubblici e i grandi raggruppamenti di persone subito dopo aver fatto sport. E soprattutto di recarsi al caldo per fare stretching, chiacchierare con gli altri o eseguire esercizi di rafforzamento.

L’allenamento d’inverno deve essere veloce e intenso, per non sentire troppo il freddo.

Affermazione: sbagliata

L’inverno è la stagione ideale per l’allenamento di base, vale a dire per lo sport a bassa intensità, per evitare una forte sollecitazione dei polmoni. È bene prestare particolare attenzione al riscaldamento. Si dovrebbe aumentare gradualmente lo sforzo e non partire in quinta. Da una parte perché i polmoni hanno bisogno di abituarsi all’aria fredda, dall’altra perché i muscoli sono più performanti quando sono caldi.