Impresa Corporate governance Struttura aziendale Gestione integrale del rischio Compliance Indennizzi Visione e valori Sanitas in cifre Partner IT partner Medicina Distribuzione Innovazione Le nostre sedi Carriera Posti vacanti La tua missione Consulenza ai clienti Distribuzione mobile Cosa ti offriamo Dove lavoriamo Come iniziare nel mondo del lavoro Apprendisti e praticanti SMC Trainee e praticanti universitari Impegno Fondazione Sanitas Solidarietà nel mondo digitale Impegno nella promozione Ufficio della Fondazione Sanitas Challenge Award Protezione del clima Media e pubblicazioni Nei media Ufficio stampa Comunicati stampa Immagini per la stampa Pubblicazioni di terzi News Newsletter Sanitas Social Media Rivista per i clienti Sanitas Rapporto di gestione

I vincitori degli anni passati

Tutti gli ultimi vincitori del Challenge Award

Grazie a idee e progetti innovativi queste associazioni sono riuscite ad aggiudicarsi il Sanitas Challenge Award. Date un’occhiata ai vincitori degli ultimi anni.

L’associazione fitforkids Winterthur motiva dal 2013 scolari di età compresa tra i 7 e i 16 anni a fare più moto. Partecipando a un evento fitforkids, i giovani e i bambini possono raccogliere punti da scambiare in premi. Gli organizzatori puntano su discipline polisportive: corsa, kickboxing, danza, Hornussen e hockey su ghiaccio per citarne soltanto alcune.

false

Con un’offerta di discipline polisportive per rifugiati l’associazione Sportegration della regione Zurigo è riuscita a convincere la giuria nel 2019. Con la vincita Sportegration è riuscita tra l’altro a organizzare l’attrezzatura giusta come scarpe da corsa o magliette per gli sportivi.

false

Nel 2014 Parkour Luzern ha inaugurato il primo impianto di parcour della Svizzera. Con la vincita di 20 000 franchi l’associazione amplia il Grandstand Parkour e s’impegna affinché questa disciplina si diffonda ulteriormente tra la popolazione.

false

Polisportiva Bleniese nel 2016 ha allestito una moderna struttura con due campi da beachvolley e una rampa per skateboard. La nuova offerta consente agli scolari e alle scolare di provare nuove discipline sportive. Con la vincita gli iniziatori intendono sviluppare ulteriormente il progetto.

false

L’obiettivo di IG Sportkids Trin è semplificare per i bambini l’accesso a varie discipline sportive senza dover aderire a un’associazione e durante tutto l’anno. L’associazione ha investito la vincita in un percorso di abilità con cui i bambini possono migliorare in modo ludico le loro capacità coordinative.

false

L’obiettivo del progetto «Kids» della Federazione Thurgauer Unihockey è consentire al maggior numero possibile di bambini del Canton Turgovia di fare sport almeno una volta alla settimana, oltre alle lezioni di educazione fisica obbligatorie. Con la vincita la Federazione riesce a offrire allenamenti presso ulteriori sedi.

false

Con il suo modello «Handball macht Schule» l’HC Ehrendingen s’impegna in modo sostenibile per questo sport. L’associazione fa visita a più di 30 scuole per avvicinare gli scolari e le scolare alla pallamano. Con la vincita l’associazione sportiva organizza un campo d’allenamento gratuito.

L’associazione «Au coeur des Monts, la passion du ski de fond» desidera far conoscere e amare lo sci di fondo non solo ai bambini e ai giovani, ma anche ai loro genitori. L’associazione usa i soldi della vincita per acquistare nuove attrezzature per sci di fondo nonché un rimorchio riscaldabile.

L’associazione Unterämtler J+S-Kids offre ai bambini di età compresa tra i 5 e i 10 anni la possibilità di provare nuove discipline e vari attrezzi sportivi. Per il progetto si sono riunite dieci associazioni sportive. Questa novità potrà essere attuata anche in altri Comuni. L’associazione Unterämtler J+S-Kids intende investire la vincita in una nuova pista per il tumbling con cui i bambini possono esercitarsi in vari salti.

I Rapperswil-Jona Lakers si impegnano a entusiasmare giovani e bambini per l’hockey su ghiaccio. Ed hanno successo: una volta alla settimana 200 bambini di età compresa tra i 5 e i 10 anni si allenano infatti in questa disciplina.

Il rugby non richiede solo disciplina, velocità e coraggio, ma essendo uno sport duro e allo stesso tempo corretto e con chiare regole contribuisce anche a prevenire la violenza. Con il progetto Rugby@School il Rugby Club Berna offre alle classi di scuola media della città di Berna la possibilità di farsi un’idea di questo sport di squadra.

L’associazione Freestyle Park Zürich è stata fondata nel 2000 per andare incontro alle abitudini, alle necessità sportive e allo stile di vita della nuova generazione. Con le sue attività questa associazione desidera promuovere nei bambini e nei ragazzi la gioia di muoversi, di praticare sport e di cimentarsi in gare senza metterli sotto pressione nonché introdurli a varie discipline di freestyle.